I Soggetti del Trust

Nella gestione del Trust intervengono tre soggetti:

  1. Il Disponente (Settlor), che istituisce il Trust e conferisce taluni beni in Trust (Ad esempio un immobile e delle quote di una s.r.l.), ponendoli sotto il controllo del Trustee;
  2. Il Trustee, cui è conferito il potere di amministrare tali beni e di gestirli, secondo le istruzioni ricevute dal costituente ed in vista dello scopo da questi determinato. Al Trustee non è consentito di utilizzare tali beni nell’interesse proprio;
  3. Il Beneficiario è il destinatario nel cui interesse vengono gestiti i beni in Trust. Vi possono essere “beneficiari del reddito” (Ad esempio affitti o dividendi distribuiti dalla s.r.l.) e “beneficiari finali o del patrimonio” a cui saranno trasferiti al termine del trust i beni (Ad esempio l’immobile o le quote della s.r.l.).

Il Guardiano (Protector) è un soggetto eventuale, al quale il Disponente può attribuire compiti di controllo e vigilanza dell’operato del Trustee e il potere di revoca e sostituzione dello stesso.

La Lettera dei desideri (Letter of Wishes): è il documento con il quale il Disponente/ Guardiano/ Beneficiario indicano al Trustee come desiderano che egli si avvalga della propria discrezionalità.